ESTEROMETRO: Prorogato l'obbligo di autofattura elettronica dal 1° Gennaio al 1° Luglio

Autofattura elettronica per fatture da e verso l'estero: proroga obbligo  dal 1° Luglio 2022

Attualmente, i dati relativi alle operazioni attive e passive con soggetti esteri vengono trasmessi all’Agenzia dell’Entrate tramite il cosiddetto “ESTEROMETRO”

Con la Legge di Bilancio 2021 (Legge n. 178 del 30/12/2020) sono state modificate le modalità di comunicazione dei dati relativi alle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non residenti e non stabiliti nel territorio dello Stato, introducendo l’obbligo di utilizzo del Sistema di Interscambio, SDI, (XML) anche per queste tipologie di operazioni a partire dal 1° luglio 2022.

Tale novità ha implicazioni sostanzialmente diverse a seconda che si tratti di un'operazione attiva o passiva:

  • Nel caso di fatture attive, entro i normali termini di emissione delle fatture che ne certificano i corrispettivi;
  • Nel caso di fatture passive, entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento dei documenti cartacei comprovanti l’operazione o di effettuazione delle operazioni.

Il soggetto passivo che riceverà una fattura in modalità analogica dal fornitore estero, dovrà generare un documento elettronico, ossia convertire i dati della fattura integrata o dell'autofattura in formato XML e trasmetterlo all'Agenzia Entrate tramite SdI entro il quindicesimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento.

Tipo documento

  • TD17: Per l’integrazione o l’autofattura in caso di acquisto di servizi da soggetti non residenti;
  • TD18: Per l’integrazione in caso di acquisto di beni intracomunitari;
  • TD19: Per l’integrazione o l’autofattura in caso di acquisto da soggetti non residenti di beni già presenti in Italia (ex art. 17 comma 2, d.P.R. n. 633/1972);
  • TD20: Autofattura per regolarizzazione e integrazione delle fatture (ex art. 6 commi 8 e 9-bis D.Lgs. 471/71 o art. 46 c.5 D-L- 331/93);
  • TD21: Autofattura per splafonamento Sarà necessario organizzarsi per tempo verificando l’adeguamento del proprio software gestionale e/o di fatturazione

Ricordiamo che il rispetto di queste nuove regole è obbligatorio a partire dal 1 ° Luglio 2022. Diventa quindi essenziale poter disporre di un sistema gestionale allineato con le nuove normative.

Per coloro che sono ancora alla ricerca di un software per la gestione della autofatturazione consigliamo di scaricare la versione demo del software GIM e provarlo

Per informazioni puoi contattare lo 0984 467683, i nostri tecnici saranno lieti di fornire tutte le informazioni richieste.

Per saperne di più

 

 

 

 

 

 


Stampa  

Articoli simili